Casualità Sincronicità Coincidenza, che cosa significano in realtà

A volte le coincidenze ci vengono incontro. Essere aperti alla ricerca di un significato ci aiuterà a superare i blocchi e trasformare le nostre vite....

Casualità Sincronicità Coincidenza, che cosa significano in realtà.

Parole diverse per lo stesso concetto. Secondo lo scrittore Paul Auster, che ha sostenuto gran parte del suo lavoro nelle coincidenze, “è il caso che governa il mondo. Il casuale ci insegue ogni giorno della nostra vita”. Esatto, ma fino a che punto le casualità sono leggi che non conosciamo? Hanno un senso?

Che cos’è il principio di Sincronicità

Lo psichiatra e psicologo svizzero Carl Gustav Jung ha sviluppato il cosiddetto “principio di sincronicità”. Esistono alcuni tipi di coincidenze che vanno oltre il caso e hanno un significato intrinseco. Sta a noi vedere quale significato sta dietro.

Lo psicologo canadese Jean-François Vézina ha scritto che la sincronicità non è un concetto scientifico, ma forse tra qualche anno troverà la sua strada in un rinnovato paradigma scientifico. La nostra vita quotidiana, dice, è influenzata anche nei minimi dettagli da un gran numero di elementi sconosciuti.

“Sapere che la mia vita quotidiana dipende solo dall’effetto di una farfalla di Pechino non smette di causarmi un po’ di paura nelle mie illusioni di onnipotenza”.

Casualità Sincronicità Coincidenza, che cosa significano in realtà.

L’aspetto che questo psicologo ha studiato più a fondo è ciò che definisce “incontri significativi”. L’incontro con una persona che cambia la nostra vita ha senso in qualcosa? Può avere una portata simbolica?

“Possiamo applicare il concetto di sincronicità ai piccoli dettagli che ci portano a una persona? La risposta è si. Ma succede sempre dopo”.

La sincronicità è al di fuori del nostro controllo

“Ad un certo stadio della nostra esistenza, c’è qualcosa che cerca di manifestarsi attraverso la sincronicità e siamo chiamati a capirlo e decifrarlo”.

Un esempio famoso è lo “scarabeo di Jung“. Jung aveva un paziente estremamente razionale, negava ogni interpretazione ed era molto resistente al trattamento. Durante una sessione, ha raccontato un sogno in cui ha ricevuto uno scarabeo d’oro come regalo.

Casualità Sincronicità Coincidenza, che cosa significano in realtà.

In quel momento, un insetto simile a uno scarabeo colpì forte la finestra. Jung prese l’insetto e se lo mise di fronte. Qual’è stata la lettura di quella sincronicità? Che il paziente si doveva aprire di più nel processo terapeutico. E così fece.

Le sincronicità di solito portano una forte carica emotiva e spesso manifestano profonde trasformazioni.

Da qui il suo valore simbolico. E di solito si verificano quando siamo in una situazione di stallo, in una situazione di blocco o caotica. Etimologicamente, il psicologo Jean-François Vézina ci propone di trovare un significato negli incontri “fortuiti” con persone, libri, film … che hanno cambiato la nostra vita. Caos deriva dalla radice ghn, che significa “molto aperto”. E le sincronie, purché siamo disponibili a interpretarle come tali, ci aiutano in quell’apertura. La sincronicità deriva dai momenti critici, proprio nella stessa forma in cui l’ordine deriva dal caos.