Calabroni asiatici “killer” distruggono colonie di Api in poche ore

Questi insetti aggressivi hanno pungiglioni lunghi e abbastanza potenti da perforare le tute protettive degli apicoltori. E' allerta negli USA....

Calabroni asiatici "killer" distruggono colonie di Api in poche ore.

Calabroni giganti asiatici sono stati trovati per la prima volta negli Stati Uniti. I ricercatori stanno già cercando modi per sradicarli prima che le loro popolazioni crescano.

Gli insetti aggressivi, soprannominati calabroni “killer”, sono enormi, con regine che crescono fino a due pollici. Possono spazzare via colonie di api nel giro di poche ore e hanno pungiglioni lunghi e abbastanza potenti da perforare le tute protettive degli apicoltori.

I calabroni sono stati scoperti nello stato di Washington lo scorso novembre, quando l’apicoltore Ted McFall ha trovato resti delle sue api con le teste decapitate. L’uomo ha commentato ai giornali che non riusciva a immaginare cosa avrebbe potuto uccidere le sue api, e poi ha scoperto che era il risultato di un attacco di calabroni “killer”.

I calabroni usano le loro mascelle, che hanno la forma di pinne di squalo appuntite, per decapitare le api operaie, liberare gli alveari in poche ore e dare da mangiare ai loro piccoli.

Il veleno del calabrone

Il veleno del calabrone provoca dolori lancinanti alle vittime più grandi. Possono anche perforare le tute degli apicoltori, rappresentando una vera minaccia non solo per le api, ma anche per i loro guardiani.

Il Giappone riferisce che circa 50 persone muoiono ogni anno a causa di attacchi letali di calabroni. Questo è il motivo per cui gli scienziati stanno cercando di rintracciare questa specie invasiva per prevenire l’eradicazione di più colonie di api, mentre cercano di ridurre la popolazione di calabroni assassini.