Bambino prodigio con obiettivo l’immortalità

Il bambino prodigio belga di 11 anni Laurent Simons ha conseguito la laurea in Fisica presso l’Università di Anversa con il massimo dei voti dopo aver completato con successo [...] ..

Bambino prodigio con obiettivo l'immortalità

Il bambino prodigio belga di 11 anni Laurent Simons ha conseguito la laurea in Fisica presso l’Università di Anversa con il massimo dei voti dopo aver completato con successo un corso di tre anni nell’arco di un solo anno.

“Simons ha studiato per ottenere la laurea in fisica dal marzo 2020 e ora si è laureato con l’85%, che è il massimo riconoscimento”, ha confermato un portavoce dell’Università. Il portavoce ha aggiunto che, quest’anno, il bambino ha anche seguito alcuni corsi paralleli del master e, dopo l’estate, inizierà ufficialmente la laurea magistrale.

Il secondo laureato più giovane al mondo

Simons è ora il secondo laureato più giovane al mondo dopo Michael Kearney, laureato in antropologia presso l’Università del Sud Alabama nel 1994 all’età di 10 anni. Il minore avrebbe potuto laurearsi anche prima, ma ha abbandonato l’Università di Eindhoven nei Paesi Bassi nel 2019 quando aveva 9 anni, dopo che le autorità dell’istituto si sono rifiutate di permettergli di laurearsi prima del suo decimo compleanno.

Cammino per l’immortalità

Simons assicura in dichiarazioni al quotidiano Gazet van Antwerpen che non gli importa davvero se è il più giovane, perché “si tratta di ottenere conoscenza”.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})

Immortalità, questo è il mio obiettivo. Voglio essere in grado di sostituire quante più parti del corpo possibile con parti meccaniche”, spiega il bambino dotato. Per farlo ha tracciato “un percorso” in cui la fisica quantistica, lo studio delle particelle più piccole, “è il primo pezzo del puzzle”.

Simons precisa inoltre che “due cose sono importanti in uno studio di questo tipo: acquisire conoscenze e applicarle“. E poi confessa: “Per raggiungere il secondo, voglio lavorare con i migliori insegnanti del mondo, guardare dentro i loro cervelli e scoprire come pensano”.

  • Laurent ha iniziato il liceo nel 2016 ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, e lo ha terminato in tempo record – appena 18 mesi – grazie al suo QI di almeno 145, ben al di sopra della gamma 90-110 associata all’intelligenza media.