In Antartide si sente il battito della Terra: registrato il movimento del Vulcano vivente

L'isola Deception, su cui si trova la base per l ricerche scientifiche, mantiene costantemente in allerta sismologi, vulcanologi e militari: ogni giorno ci sono dozzine di piccoli terremoti....

In Antartide si sente il battito della Terra: registrato il movimento del Vulcano vivente.

La caldera di Deception Island ha una forma di cuore. E come tale batte continuamente per ricordarci che è un vulcano vivente. Parla anche, anche se per capire la sua lingua devi essere uno specialista. Per più di 30 anni, i ricercatori hanno controllato tutti i suoi movimenti tellurici, che sono dozzine al giorno. Trasformano costantemente questa “ciambella con un morso”, dove si trova una base scientifica, l’unica ora aperta in questo strano pezzo di terra nera e rossa e bianca quando viene colorata dalla neve.

Decenni di monitoraggio vulcanico su Deception, un nome che non rende giustizia a una bellezza che si potrebbe dire extraterrestre. In effetti, fu battezzata da un’inglese – “Deception” significava “inganno”, perché sembrava un’altra isola normale e si rivelò un vulcano straordinario. Oggi, i ricercatori, durante la campagna polare, inviano i dati con iquali fanno sapere se è possibile o meno avvicinarsi alla sua caldaia allagata.

Intorno a quell’isola a ferro di cavallo ci sono sei stazioni sismologiche installate e un sistema con 12 canali che fungono da apparecchi acustici per catturare i suoni che sorgono dalle viscere della Terra. Da ciò che trasmettono, in larga misura, la vita dipende da coloro che abitano la base e dalle migliaia di turisti che la visitano ogni stagione estiva dell’Antartico.

In Antartide si sente il battito della Terra: registrato il movimento del Vulcano vivente.

Quest’anno si sono registrati circa 30.000 eventi. Di questi, oltre 1.200 sono grandi cascate di ghiacciai, ma la maggior parte sono movimenti di fluidi interni. Se si verificasse un aumento significativo dell’attività, si dovrebbe cambiare il colore del semaforo di allarme, che quest’anno è giallo, e procedere con un’evacuazione. Cosa che non si è mai verificata fino ad oggi.

Quest’anno è stato rilevato che si è verificata una deformazione di oltre un centimetro, cosa che ha provocato l’attivazione dell’allarme giallo. Pertanto, la sorveglianza è stata più stretta, ma potrebbe essere che dopo la crescita ci sia una diminuzione. Come un cuore che si espande e si contrae.

Nella base, ci sono una dozzina di miltari che consentono di tenere aperta questa base scientifica. Tengono d’occhio l’evoluzione del vulcano. Vengono preparate diverse vie di evacuazione, tutte verso l’esterno dell’isola antartica.

In Antartide si sente il battito della Terra: registrato il movimento del Vulcano vivente.

Tutti sono consapevoli del fatto che, dall’altra parte della baia, i ferri contorti e i boschi a graticcio di quella che era una base scientifica cilena, totalmente distrutta da un’eruzione nel 1970, sono ancora visibili e visitati da molte crociere.

Un terremoto non si può prevedere, ma un’eruzione vulcanica sì.

Un terremoto non può essere previsto, ma un’eruzione vulcanica invia segnali precedenti. Sarebbe importante avere informazioni su ciò che accade su quest’isola durante tutto l’anno, cioè che riceviamo i dati online per essere totalmente sicuri di come si evolve prima essere qui.

Il cuore dell’isola Deception batte ancora, con alti e bassi e qualche angina pectoris che aumenta la sua vigilanza. Al momento, non è previsto alcun attacco di cuore, né si parla di un’esplosione.