Nell’Antartico argentino il giorno più caldo mai registrato

Il territorio dell’Antartide corrispondente all’Argentina ha registrato ieri il giorno più caldo dall’inizio delle registrazioni. E’ quanto afferma il servizio ...

Nell'Antartico argentino il giorno più caldo mai registrato.

Il territorio dell’Antartide corrispondente all’Argentina ha registrato ieri il giorno più caldo dall’inizio delle registrazioni. E’ quanto afferma il servizio meteorologico nazionale del paese sudamericano.

Giovedì a mezzogiorno, presso la stazione scientifica La Esperanza, i termometri hanno raggiunto i 18,3 gradi Celsius, diventando un “record storico”. Questa è la temperatura più alta dal 1961, superando il precedente di 17,5 gradi ottenuto il 24 maggio 2015.

In un altro punto dell’Antartico argentino, presso la base scientifica e militare di Marambio, la temperatura ha raggiunto i 14,1 gradi, il massimo per un mese di febbraio dal 1971.

Ondate di calore

Questa calda giornata nel continente antartico non è stata l’unica che ha sorpreso il paese sudamericano durante la settimana. La città di Buenos Aires sta attraversando la sua seconda ondata di calore finora quest’anno, quindi le autorità meteorologiche hanno emesso un allarme arancione mercoledì nella capitale e nei suoi dintorni.

Martedì, le temperature in città hanno raggiunto i 34,9 gradi Celsius, mentre mercoledì hanno raggiunto i 32,4 gradi, con una sensazione termica vicina a 42. L’allarme termico emesso è rimasto in vigore fino a giovedì a causa del pericoli che può rappresentare soprattutto per gruppi vulnerabili come adulti e bambini più grandi.

Recentemente, il sistema di monitoraggio del clima dell’Unione Europea ha annunciato che il mese di gennaio è stato il più caldo della storia evidenziato con record in tutto il mondo.

Alcune aree d’Europa hanno registrato oltre 6 gradi Celsius sopra la media tra il 1981 e il 2010.

Il rapporto indicava che “temperature eccezionali al di sopra della media” non si limitavano all’Europa, ma si estendevano a quasi tutta la Russia, la maggior parte degli Stati Uniti, il Canada orientale, il Giappone e parti della Cina orientale e sud-est asiatico.