America centrale: epidemie Dengue e Covid-19

I paesi centroamericani affrontano due malattie che minacciano la salute della popolazione: dengue e covid-19. Al momento, quest’ultima pandemia ha ...

America centrale: epidemie Dengue e Covid-19.

I paesi centroamericani affrontano due malattie che minacciano la salute della popolazione: dengue e covid-19. Al momento, quest’ultima pandemia ha lasciato oltre 8300 casi confermati e 260 decessi nei paesi che compongono la regione. Tuttavia, l’inizio della stagione delle piogge nell’area ha portato anche ad un aumento dei pazienti con dengue, il cui numero ha già superato quest’anno 23000 casi e almeno 22 decessi.

Nel corso del 2019, paesi come Belize, Costa Rica, El Salvador e Nicaragua hanno riportato un numero di casi tre volte superiore rispetto all’anno precedente. Tra gli altri territori, il Guatemala e l’Honduras hanno riferito tra sette e dieci volte più casi di dengue, secondo l’ultimo aggiornamento epidemiologico pubblicato dalla Pan American Health Organization.

Per quanto riguarda le infezioni causate dal nuovo coronavirus, Panama è il paese più colpito dell’America centrale, con oltre 6200 persone infette e 176 morti. Nel frattempo, quest’anno sono stati segnalati 2300 casi di dengue e due morti nel territorio.

Honduras registra oltre 700 casi e almeno 60 decessi per pandemia, mentre quest’anno sono stati ricoverati 11.000 pazienti con dengue e 9 sono deceduti. “L’incidenza della dengue è diminuita, ma restiamo sempre nella zona di allarme”, ha detto il capo dell’assistenza infermieristica in un ospedale honduregno, Valeska Mejía.

El Salvador ha riportato sei decessi per dengue e quasi 3900 casi nel 2020, mentre l’anno precedente ha chiuso con 14 decessi e 6000 pazienti ricoverati in ospedale. Nel 2019, 40 persone sono morte in Guatemala, su 50600 casi di dengue, e quest’anno sono morti cinque pazienti su 3300 colpiti.

Il Costa Rica registra un totale di 1760 casi di dengue nel 2020, contro 9400 dello scorso anno, mentre Panama ha due morti e 2300 infetti quest’anno, rispetto a cinque morti e 9200 casi nel 2019.

Che cos’è la dengue?

È una malattia febbrile che colpisce neonati, bambini e adulti ed è diffusa dal morso di una zanzara infetta, della specie Aedes aegypti; non viene mai trasmesso da persona a persona. Cioè, l’insetto può mordere una persona malata, catturarlo e quindi trasmettere la condizione a un altro essere umano.

La dengue provoca febbre, nausea, eruzione cutanea, debolezza generale e dolore muscolare e mal di testa. Le uova della zanzara che la causa di solito si riproducono in accumuli di acqua presenti in secchi, lattine, bottiglie, vasi o vecchi pneumatici. Per questo motivo, le autorità svolgono campagne di fumigazione.