5 grandi differenze tra Broccoli e Cavolfiori

Broccoli e cavolfiori possono sembrarci molto simili perché sono entrambe piante della famiglia delle crocifere, in cui troviamo anche vari tipi di cavoli, come il cavolo cappuccio viola o [...] ..

Broccoli e Cavolfiori

Broccoli e cavolfiori possono sembrarci molto simili perché sono entrambe piante della famiglia delle crocifere, in cui troviamo anche vari tipi di cavoli, come il cavolo cappuccio viola o i cavoletti di Bruxelles. Ma non solo sono della stessa famiglia, ma in realtà sono varietà della stessa specie, Brassica oleracea, quindi potrebbe non sorprendere che siamo abituati a cucinarle in modo simile: bollite o al vapore.

Una particolarità comune dei broccoli e dei cavolfiori è che ci sono persone a cui non piace mangiarli, non perché sono schizzinosi, ma perché geneticamente hanno la capacità di percepire il propiltiouracile, un composto dal sapore amaro, presente in questi ortaggi. Questo non è comune, quindi se non hai problemi a mangiarli, è molto probabile che tu non abbia il gene associato alla percezione di quel sapore sgradevole.

Ora vediamo come differiscono queste verdure uniche.

Grandezza

Queste due piante hanno una forma molto simile: con fusti fitti e verdi, da cui spuntano quelli che che vengono chiamati “capolini”, in cui sono presenti delle piccole foglie (la parte della pianta che mangiamo). Nel caso del cavolfiore, queste foglioline sono ravvicinate, mentre il broccolo è più facile da distinguere, e i capolini del cavolfiore sono leggermente più grandi di quelli del fratello broccolo.

Colore

Questa è forse la principale differenza tra broccoli e cavolfiore: nel primo le foglie commestibili sono verdi, mentre nel secondo sono quasi bianche.Il fatto che siano così non è casuale: chi coltiva il cavolfiore li protegge dai raggi solari con le proprie foglie, per evitare che sviluppino clorofilla e altri pigmenti. Il broccolo viene coltivato senza nasconderlo alla luce, quindi i suoi germogli hanno una maggiore quantità di clorofilla.

Magnesio

Se mangiamo broccoli o cavolfiori otterremo questo micronutriente, importante per il funzionamento dei muscoli e dei nervi.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})
Tuttavia, i broccoli hanno una quantità leggermente superiore, che è direttamente correlata al colore, poiché il magnesio è l’elemento che è la parte centrale della molecola di clorofilla, il pigmento che conferisce alle piante il loro colore verde.

5 grandi differenze tra Broccoli e Cavolfiori

Vitamina A

Questo micronutriente così importante per la vista, ma anche per la formazione dei tessuti molli e delle ossa, è presente solo nei broccoli. Quello che conosciamo come vitamina A, è in realtà un gruppo di composti del gruppo dei carotenoidi, che possono anche essere considerati pigmenti, in quanto sono di colore rosso-arancio. L’assenza di colore nel cavolfiore ci dà un segno che contiene pochi o nessun composto di questo tipo.

Carboidrati

Essendo verdura e non frutta, sia i broccoli che il cavolfiore hanno una bassa quantità di zuccheri e una buona parte dei carboidrati che contengono esistono come fibra: quei composti che non possiamo digerire, ma che servono alla digestione.

Ad ogni modo, contengono piccole porzioni di carboidrati, ma il contenuto calorico dei broccoli è un po ‘più alto: 100 grammi di cavolfiore forniscono 25 calorie, mentre la stessa porzione di broccoli contiene 34 calorie.

In conclusione, qualunque sia la verdura crocifera di tua scelta, sarà molto buona se la includi nella tua dieta.